Archivio post

La guerra tra poveri





La guerra tra poveri e la Seconda Repubblica




Lo Stato italiano come quello americano; è una frase che abbiamo sentito sempre durante gli ultimi quindici anni. Ma se per i Liberali nostrani l'America è un modello da seguire, applicare in toto tale modello in Italia si è dimostrato inadeguato: ha generato la guerra tra poveri. 
In questo ultimo periodo anche nel fantastico mondo capitalistico americano si sono generate violenze senza fine, dove la causa principale è sempre quella: la povertà, l'emerginazione ed il degrado siciale.

Con la Seconda Repubblica in Italia i partiti di centro, PD e PDL entrambi partiti Liberali, si sono pragmaticamente adeguati a questo modello economico e sociale made in U.S.A. . Dopo solamente quindici anni ci sono rapporti dell' O.C.S.E. che documenta un'eccessivo divario tra chi ha danaro e gli 'altri'. L' U.E. che ci bacchetta che trattiamo male gli extracomunitari perchè non può dire che trattiamo peggio gli italiani.  


Avendo in questo perido azzerato quelli che di definiscono ammortizzatori sociali, welfare interventi economici a favore dei meno abbienti, case pubbliche, le persone sbottano con rabbia contro chi ritiene i responsabili della loro situazione. 


A questo punto si incrementano le tensioni sociali con la repressione o si cede in qualche cosa limitando i danni al Paese. Le iniziative del Presidente del Consiglio  Renzi vanno in questa direzione di pace sociale con vari tentativi, i famosi 80 Euro, la derubricazione del reato di occupazione abusiva. Poche goccie che si inseriscono in temi molto più ampi e mai risolti del nostro amato paese. 






Posta un commento