Archivio post

Il Raggiro Volontario ......

Prima parte: povertà e razzismo.

Con il 'raggiro volontario' andremo a comprendere i meccanismi sia sociali che politici che determinano una situazione collettiva, quindi nazionale. Una parte dei fattori casuali, altri voluti in diversi contesti per comprendre la realtà che ci circonda.


                                                                                                      Povertà e razzismo

Iniziamo con la definizione di razzismo;
qualsiasi discriminazione esacerbata a danno di individui e categorie. Cosa abbia a che fare la povertà con il razzismo lo spieghiamo brevemente. Solitamente una persona quando vede diminuire o venirgli negato un certo benessere sul tenore di vita, ecco che nella mente di questi inizia la ricerca del capro espiatorio: il diverso. Queste conclusioni non sono di certo mie ma sono frutto di studi di solciaologia e di carattere psicologico. I fattori personali che determinano un pensiero del genere sono il livello di scolarizzazione, l'intelligenza della persona e la sensibilità personale nei confronti dell'altrui persona. Queste ultime purtroppo sono qualità personali che non si possono imparare; una persona le ha o meno. Non sono soggette a manipolazioni comunicative, punto che verremmo a spiegare in diverso testo, visto che l'informazione ha un'ampia responsabilità sull'opinione che una persona si forma riguardo un'argomento.Facciamo un breve ragionamento in 'casa nostra', cioè della situazione italiana da quando siamo entrati nell'Euro ad oggi. Man mano che il livello di povertà è aumentato ha avuto inizio questa forma di pensiero, prima in sordina scoppiando ultimamente in forme d'isteria di massa. Il neo di questa reazione, definiamola normale, è rivolta a coloro che ben poco hanno la responsabilità di queste situazione. Bene, avrei esaurito il punto, se non fosse che partiti cercano il consenso fumentando ulteriori tensioni sociali. Traete da voi le conclusioni, a presto.

la-voce-dei-goriziani 

Posta un commento